sabato 23 dicembre 2017

Buon Natale 2017



BUON NATALE
2017
da casa mia



Ben venuti a casa mia, prego accomodatevi, vi racconto un po' di fatti miei. 
Per la festa dell'Avvento mio nipote che ora ha otto anni non c'era. Era in montagna con la sua famiglia e se l'è spassata per quattro giorni: un po' alle terme di Merano, un po' per i mercatini natalizi e un po' sulle piste da sci, facendo dannare i suoi genitori perché avrebbe voluto sciare, anche quando il sole era già calato e faceva un freddo birichino. 
Mentre lui se la spassava, ho fatto come mio solito l'albero di Natale. E' la prima volta da quando è nato che lui non partecipa alla costruzione. Devo ammettere che in quell'occasione un po' mi è mancato. Ecco il mio albero.



Nulla di che, però alcune decorazioni sono regali e ricordi che lo rendono speciale per noi.
Conclusione?
La Birba birbante, ritorna a casa il 9 dicembre, felice e rilassato per riprendere la scuola.
Lo vado a prendere all'uscita della scuola all'una e come solito la prima domanda che mi fa è: "Cosa c'è da mangiare?" senza nemmeno salutarmi. 
Brontolo: "Ma come! Sei stato via e nemmeno un bacio mi dai?  Ma almeno un ciao!" 
Mi bacia saltandomi al collo, mentre domando: "Come è andata a scuola?" e lui come al solito risponde con un giulivo "Bene!" (questa è la solita risposta, anche se gli svolgimenti scolastici non sono stati perfetti) e comincia a correre verso il cancello con i suoi amici.
Arrivato a casa vede l'albero  e sentenzia: "Lo disfiamo e lo rifacciamo!" 
mi scappa da ridere: "Ma manco per idea, questo è fatto e così resta, divertiti a fare quello di casa tua!"
Incassa e non replica, il ragazzo sa che era una richiesta assurda, però ci ha provato. Poi butta l'occhio  e vede il calendario dell'Avvento, con dentro alla taschina del giorno il rotolo della mappa e parte a razzo per cercare il tesoro. 
In genere è o un pacchetto di figurine di calciatori, o un cioccolatino. Quel giorno non ricordo cosa ci fosse  e dove era stato nascosto, ma ricordo la sua felicità nel ritrovare il solito rituale di tutti gli anni passati.
Il nostro calendario dell'Avvento è questo.



Finalmente ci mettiamo a tavola.
Queste sono state più o meno le nostre giornate di dicembre, con una nonna un po' brontolona e un po' no e un nipote che ci prova. 
Ora aspettando il Natale io e Birba vi auguriamo 
BUON NATALE
-----------------------------

8 commenti:

  1. Tutto bello e natalizio. Buon Natale, Annamaria, a te e a tutti i tuoi cari.
    sinforosa

    RispondiElimina
  2. Ehhe, bellissimo.
    Dai, l'anno prossimo aspettalo, per fare l'albero: è una tradizione :)
    Buona Vigilia e Buone Feste!^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione il prossimo anno lo aspetto. ;)
      Buon proseguimento di festività eterno dodicenne.

      Elimina
  3. Ecco! Natale coi figli piccoli e i nipoti ha un sapore unico!
    Quando si è tutti adulti... beh, diciamo che cambia!
    Un bacione grandissimo a te e a tutti!
    Buon Natale, Anna Maria!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buon proseguimento di festività, cara amica.
      Viva gli affetti <3

      Elimina
  4. Che Birba di un nipote !!!! Auguri di cuore a te e famiglia
    nipote e Cesarone compresi ... bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giusi, Cesarone è sempre più tondo e io con gli abbuffamenti di ieri e oggi gli vado dietro.
      Bacioni e buon proseguimento di festività. <3

      Elimina